Una settimana di fascino sullo splendido mare delle Isole Eolie

In barca alle Isole Eolie

Une semaine de charme sur la merveilleuse mer des Iles Eoliennes

Una settimana di fascino sullo splendido mare delle Isole Eolie

Barche a Vela

 

ISOLE EOLIE

Le Isole Eolie in charter yacht Paesaggi spettacolari, sabbie, colori, sapori e odori inebrianti da sempre fanno delle Isole di Eolo una meta ambita degli dei. Pur nel rispetto del passato, le isole sono oggi un simbolo del turismo, anche mondano ma, allo stesso tempo, un luogo in cui è possibile ascoltare e farsi cullare dal solo rumore del mare, dal fruscio della brezza tra le vele o tra gli alberi. Le isole che formano l'arcipelago sono sette: Lipari, Vulcano, Salina, Panarea, Stromboli, Filicudi, Alicudi. Si estendono in un'area di circa 45 miglia da Est ad Ovest e 30 da Nord a Sud; sono tutte di origine vulcanica, alcune con crateri ancora in attività.

 


 

Lipari


L'isola principale, sicuramente la più ricca di storia, è abitata fin dal paleolitico. Il simbolo più vistoso delle antiche vestigia è certamente il Castello, sito sull'antica acropoli e risalente al VI sec. Il castello è oggi sede del "Museo Archeologico Eoliano" che, con le sue raccolte, ripercorre la storia delle isole dalla preistoria al medioevo. Caratteristiche dell'isola sono: le cave di pomice di Porticello, che hanno reso di un particolare colore bianco la spiaggia e le acque antistanti; i Faraglioni, a sud, di fronte a Vulcano; Marina Corta, la vivace piazzetta; Sottomonastero, o Marina Lunga, un approdo dotato di una banchina riservata alle barche in transito. Il porto turistico di Pignataro è situato all'estremità nord dell'insenatura. È protetto da un molo foraneo, banchinato per l'ormeggio libero e un pontile galleggiante per l'ormeggio a pagamento con assistenza, servizi di luce ed acqua.

Vulcano


L'isola dalle sorgenti termali e dai fanghi curativi, meta di sportivi che affiancano alla bellezza delle sue acque quella del vulcano, la cui ascesa offre uno spettacolo forse senza pari, come la veduta dall'alto delle isole circostanti e dell'istmo che collega Vulcano a Vulcanello. Sono tante le attrattive, i paesaggi diversi che offre l'isola, secondo il versante scelto, ma è la navigazione che permette l'accesso ai luoghi più belli: la Grotta del Cavallo, la Piscina di Venere, le spiagge a sud e le numerose cale ad ovest.

 

Stromboli


Lo Stromboli è uno dei due vulcani attivi in Italia ed uno dei sei vulcani al mondo "costantemente" in eruzione. Il paesaggio marino dell'isola è ricco di grotte, tra cui la grotta di Eolo. Caratteristici sono anche lo Strombolicchio, scoglio a nord che si eleva ripido per 56 metri sul mar Tirreno, e la Sciara del Fuoco, ripida parete lungo la quale scivola il materiale incandescente finendo nel mare. Quest'ultima, da vedere di notte, è raggiungibile solo via mare. Da visitare il piccolo centro, situato intorno alla sabbiosa punta Lena dove si arriva sbarcando a Ficogrande o a San Vincenzo, che formano un unico abitato. Dal lato opposto dell'isola: Ginostra, da poco doatata di energia elettrica ma ancora ricca di fascino e di notti stellate!
 

Salina


L'isola, dalle coste alte e dirupate, è la più verde dell'arcipelago. È formata da due cime di origine vulcanica: il Monte Fossa delle Felci ed il Monte dei Porri che le conferiscono un aspetto dal quale era derivato il nome antico dell'isola: "Dydime" ossia "Gemella". Il nome attuale deriva dalle saline a sud-est, dietro punta Lingua. L'isola è ricca di insenature naturali, tra cui Pollara, con la sua spiaggia e le case dei pescatori abbandonate, molto suggestiva e non solo al tramonto; Rinella, con le suggestiva e non solo al tramonto; Rinella, con le sue grotte nere, trasformata in un piccolo porto. A Santa Marina Salina è stato realizzato il primo vero porto turistico delle Isole Eolie. Moderno e funzionale con l'ormeggio a pagamento, assistenza e servizi di acqua, luce e bagni.
 

Panarea

Acque limpide, scogliere e fondali incantevoli, fanno di Panarea una meta ambita dai subacquei cui si affianca un turismo giovane e vivace, dovuto, oltre che alla bellezza del posto, alla presenza di noti locali notturni. Di giorno, sbarcando col tender, si può visitare il villaggio dell'età del Bronzo sul promontorio di punta Milazzese, le cui scogliere formano un bellissimo calanco: Cala Junco, uno dei posti più belli di tutte le Isole Eolie.

 

 

Alicudi e Filicudi


Luoghi adatti per chi cerca natura pura e silenzio. Anticamente chiamata Phoenicusa, perché ricoperta da felci, Filicudi è accessibile dal porto, a oriente, o dal villaggio di Pecorini, sul versante meridionale dove c'è un pontile. Le zone più belle possono essere scoperte solo con la navigazione: il faraglione "la Canna", gli isolotti di Montenassari e del Giafante, lo scoglio della fortuna e la suggestiva grande grotta del Bue Marino. Ancor più silenziosa e meno accessibile, e per ciò generalmente esclusa dagli itinerari, è Alicudi, dove l'attracco è stato da poco facilitato dall'approdo di Palomba. Incantevole il contrasto tra la terra ferma e il mare blu che la circonda.

 


ITINERARI

Itinerario 1 (3 Giorni)

Portorosa - Panarea - Lipari - Vulcano – Portorosa
 


Portorosa, Panarea: Cala Junco, Lisca Bianca, Basiluzzo. Lipari: visita al Museo Eoliano, pernottamento a Pignataro, cave di pomice, Faraglioni. Vulcano: acque sulfuree, visita al cratere (tempo di risalita 30 min circa); via mare: Sabbie Nere, Piscina di Venere e Grotta del Cavallo. Portorosa.

Itinerario 2 (7 Giorni)

Portorosa - Vulcano - Lipari - Panarea - Salina - Filicudi - Lipari - Vulcano – Portorosa


Partenza da Portorosa. Vulcano: acque sulfuree, visita al cratere (tempo di risalita 30 min circa), Faraglioni. Lipari: visita al Museo Eoliano, pernottamento a Pignataro, cave di pomice. Panarea: Cala Junco, Lisca Bianca, Basiluzzo. Salina: S. Marina e pernottamento nel porticciolo, Malfa, Pollara. Filicudi: La Canna, Grotta del Bue Marino, Pecorini. Lipari: pernottamento a Pignataro, Faraglioni. Vulcano: Sabbie Nere, Piscina di Venere e Grotta del Cavallo. Portorosa.
 

Itinerario 3 (7 Giorni)

Portorosa - Vulcano - Lipari - Panarea - Stromboli - Salina - Lipari - Vulcano – Portorosa
 

Partenza da Portorosa, Vulcano: acque sulfuree, visita al cratere (tempo di risalita 30 min circa), Faraglioni. Lipari: visita al Museo Eoliano, Pignataro, Cave di Pomice. Panarea: Cala Junco, Lisca Bianca, Basiluzzo. Stromboli: visita al cratere (4 ore di risalita, un'ora circa la discesa), Ginostra, Strombolicchio. Salina: S. Marina, Pollara, Malfa. Lipari: Faraglioni. Vulcano: Sabbie Nere, Piscina di Venere e Grotta del Cavallo - Portorosa.

Itinerario 4 (15 Giorni)

Portorosa - Capo Milazzo - Stromboli - Panarea - Salina - Filicudi - Alicudi - Lipari - Vulcano - Capo D'Orlando - Capo Calavà

Partenza da Portorosa. Capo Milazzo. Stromboli: visita al cratere (4 ore di risalita, un'ora circa la discesa), Ginostra, Strombolicchio. Panarea: Cala Junco, Lisca Bianca, Basiluzzo. Salina: S. Marina, Malfa, Pollara. Filicudi: La Canna, Grotta del Bue Marino, Pecorini. Alicudi. Lipari: cave di pomice, Pignataro, visita al Museo Eoliano, Faraglioni. Vulcano: Sabbie Nere, Piscina di Venere e Grotta del Cavallo. Capo d'Orlando, Capo Calavà, Portorosa.
 

Itinerario 5 (15 Giorni)

Portorosa - Vulcano - Lipari - Salina - Filicudi - Alicudi - Ustica - Favignana - Marettimo - Levanzo - San Vito Lo Capo - Palermo - Cefalù – Portorosa


Partenza da Portorosa. Vulcano: acque sulfuree, visita al cratere (tempo di risalita 30 min circa), Sabbie Nere, Piscina di Venere e Grotta del Cavallo, Faraglioni. Lipari: visita al Museo Eoliano, pernottamento a Pignataro, cave di pomice. Salina: S. Marina e pernottamento nel porticciolo, Malfa, Pollara. Filicudi: La Canna, Grotta del Bue Marino, Pecorini. Alicudi. Ustica: Visita alla riserva. Favignana: Villa Florio - Cala Rossa, Marettimo, Scalo Vecchio e le grotte. Levanzo: Tutta la zona delle Egadi è riserva naturale marina. Gli isolotti di Formica e Maraone. San Vito lo Capo. Palermo: ormeggio alla Cala o porticciolo turistico di Acqua. Cefalù, Capo d'Orlando, Capo Calavà, Portorosa.
 

Itinerario 6 (15 Giorni)
Portorosa - Ustica - Egadi - Pantelleria - Siracusa - Taormina (Giardini Naxos) - Messina - Capo Milazzo – Portorosa.
 


Partenza da Portorosa. Ustica. Favignana: Villa Florio. Marettimo, Scalo Vecchio. Levanzo. Tutta la zona delle Egadi è riserva naturale marina. Gli isolotti di Formica e Maraone. Pantelleria, Siracusa, Giardini Naxos, da non perdere Taormina. Messina, Capo Milazzo, Portorosa


Itinerario 7 (15 Giorni)
Portorosa - Milazzo – Messina - Taormina (Giardini Naxos) - Catania - Siracusa – Malta - Catania - Reggio Calabria - Portorosa

Partenza da Portorosa, Capo Milazzo, Messina: attraversamento dello stretto e pernottamento presso il porticciolo turistico. Giardini Naxos: visita a Taormina. Catania: visita della città ai piedi dell'Etna. Siracusa: da vedere Ortigia. Malta, Catania, Reggio Calabria: visita al museo. Portorosa.

 

 

Eolnet srl - Corso Vittorio Emanuele 247 - 98055 Lipari - Isole Eolie - PI: 02636930832 
tel. +39 090 9814257 - fax +39 090 9880414 - Privacy & cookies  policy